Scuola Osteopatia, Corsi di Osteopatia, E.I.O. Scuola Italiana di Osteopatia, Corsi di Formazione Osteopatia

  • Corso full-time ICOM

    I corsi a tempo pieno sono destinati a coloro che hanno alle spalle una formazione di tipo sanitario scarsa o assente, ma che hanno conseguito un diploma di scuola superiore o equivalente. Il corso è suddiviso in 5 anni per un totale di 4200 ore di formazione a tempo pieno. Elemento essenziale è una formazione clinica in presenza di un supervisore presso un’idonea struttura clinica osteopatica. REQUISITI D’AMMISSIONE Diploma di Scuola Media Superiore Secondaria. Corso a numero chiuso senza test di ingresso con graduatoria di iscrizione su base cronologica. Sono previste in 5 anni 3000 ore di lezioni istituzionali + 1300 ore tirocini clinici e corsi di lingua inglese per livello. ICOM CATANIA COLLEGE L’istituto EIO è lieto di ufficializzare la partnership con l’Icom College, scuola di Medicina Osteopatica leader nei settore di ricerca, formazione e clinica osteopatica. Oggi l’Icom college è una delle più grandi scuole presenti nella comunità europea (1°in Italia 2° in Europa) con sede 6 sedi sul territorio nazionale.. La sede ICOM Catania College, via pola n 39, è situata in pieno centro tra corso Italia e Piazza Europa. Ben servita dalle linee di trasporto pubblico, la Sede ICOM Catania è caratterizzata da un layout elegante e moderno con ampi spazi didattici e ricreativi. ICOM Catania College, nasce nel 2012 dalla collaborazione tra ICOM International College of Osteopathic Medicine (fondato da Alfonso Mandara) e il direttivo dell’ European Institute of Osteopathy, fondato da Natale Scalia). INFO CORSI http://www.icomosteopatia.com/sede-catania

    Continua...
  • Riservato a Fisioterapisti

    ED ALTRI PROFESSIONISTI SANITARI Dal 2016 il corso part Time sarà riservato ai Fisioterapisti e ad altri professionisti in possesso di titolo sanitario abilitante. Inizio corso 23 Gennaio 2016 Perché la scelta di riservare il corso a Professionisti sanitari? Al fine di garantire al professionista la possibilità di esercitare la professioni in autonomia, in linea con le indicazioni ministeriali: In merito alla figura dell’osteopata, la risposta del Ministero, rilasciata il 12 marzo 2014, evidenzia che: “Per quanto concerne l’osteopata, questo Ministero si è più volte espresso, anche verso l’Ente Nazionale Italiano di Unificazione di Normazione, affermando che le attività svolte dall’osteopata rientrano nel campo delle attività riservate alle professioni sanitarie”. “Si assicura che questo Dicastero è quanto mai vigile rispetto a tale problematica e si propone sempre, per quanto possibile, come parte attiva nel contrasto agli illeciti dei soggetti non autorizzati all’esercizio delle professioni sanitarie, attivando il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute per lo svolgimento dei controlli ad esso deputati. In caso di accertato esercizio abusivo, viene immediatamente investita della questione l’Autorità Giudiziaria.” Categorie di programmi formativi Per disciplinare la pratica osteopatica ed evitare l’esercizio della professione da parte di soggetti non qualificati è necessario istituire un corretto sistema di formazione, esame e abilitazione. I benchmark di formazione devono prendere in considerazione quanto segue: · contenuto formativo; · metodologia formativa; · soggetti a cui si rivolge la formazione e soggetti che la forniscono; · ruoli e responsabilità del futuro osteopata; · livello di istruzione richiesto per intraprendere la formazione. Gli esperti in osteopatia dividono in due tipologie i programmi formativi a seconda della formazione pregressa e dell’esperienza clinica degli studenti. I programmi formativi di tipo I sono destinati a coloro che hanno alle spalle una formazione di tipo sanitario scarsa o assente, ma che hanno conseguito un diploma di scuola superiore o equivalente. Di solito questi programmi durano quattro anni e sono a tempo pieno. Elemento essenziale è una formazione clinica in presenza di supervisori presso un’idonea struttura clinica osteopatica, con possibile richiesta agli studenti di elaborare una tesi o un progetto. *I programmi formativi di tipo II si rivolgono invece a soggetti con una formazione precedente in qualità di operatori sanitari. I programmi di tipo II hanno gli stessi obiettivi e lo stesso contenuto dei programmi di tipo I, ma il contenuto e la durata del corso si possono modificare in base all’esperienza e alla formazione pregressa dei singoli partecipanti. In alcuni casi, l’elaborazione di un programma di tipo II può essere una fase temporanea in attesa dell’elaborazione di programmi osteopatici di tipo I. Adattamento di programmi da tipo I a tipo II Il programma di tipo II serve per consentire ad altri operatori sanitari di diventare degli osteopati qualificati. Il programma e il piano di studi dei programmi di tipo II varieranno a seconda della formazione sanitaria pregressa e dell’esperienza clinica di ogni singolo studente. I soggetti che completano programmi di tipo II devono dimostrare di avere le stesse competenze in campo osteopatico di coloro che hanno completato programmi di tipo I. Questo programma in genere ha una durata di 1000 ore, che andranno adattate a seconda della formazione e delle conoscenze pregresse dei singoli soggetti.” *Percorso Part-time riservato a professionisti con competenze sanitarie (fisioterapisti, infermieri ecc ecc) Tutti gli altri professionisti (vedi: scienze motorie) per essere i regola dovranno seguire dei programmi di tipo 1 con eventuale riconoscimento di crediti formativi Corso Full time ICOM a Catania

    Continua...
  • Seminario

    L'Istituto EIO sponsorizza il seguente progetto ed invita i suoi studenti a partecipare: TUTTI GLI STUDENTI E I MEMBRI DELL'UPOI POSSO USUFRUIRE DI UNO SCONTO SULL'IMPORTO TOTALE. SCARICA IL MODULO NELLA SEZIONE MODULISTICA DEL SITO EIO Ci rivolgiamo sia a chi ha già un’esperienza craniosacrale e vuol approfondirla, sia chi non c’è l’ha e vuole iniziarla a conoscere, a chi lavora sul corpo-mente attraverso il contatto, agli osteopati, ai praticanti discipline bionaturali, ostetriche, fisioterapisti, puericultrici, psicologi e terapeuti corporei. Embodiment e Biodinamiche Craniosacrali embodiment letteralmente significa incarnare, incorporare, conoscere attraverso il corpo “Occorre una mente fluida per sperimentare un corpo fluido” Paolo Maderu Pincione Non è sempre semplice essere in un corpo. Il senso di abitare tutto lo spazio confinato dalla pelle non è dato per scontato, le nostre mappe corporee cambiano in continuazione a seconda di come ci percepiamo, dalla nostra intenzione, dal tipo di presenza, da come ci orientiamo. Mano a mano che entriamo nel nostro corpo la capacità di ascolto percettivo si amplifica e così, attraverso il contatto con l’altro, possiamo diventare molto più ricettivi ed empatici. Questa prima serie di seminari brevi lavorerà su principi basilari della formazione e delle funzioni del corpo umano. Useremo gli strumenti dell’anatomia esperienziale, del movimento consapevole, della visualizzazione, della presenza mentale o mindifullness, per poter sentire attraverso il corpo questi stessi principi per poi applicarli nella relazione di contatto e alla qualità efferente del tocco craniosacrale. Ci rivolgiamo sia a chi ha già un’esperienza craniosacrale e vuol approfondirla, sia chi non c’è l’ha e vuole iniziarla a conoscere, a chi lavora sul corpo-mente attraverso il contatto, agli osteopati, ai praticanti discipline bionaturali. 4-5 Ottobre 2014 I piani dello spazio I tre piani orizzontale, verticale e sagittale sono la prima illustrazione esplicativa del testo di anatomia. Ma i piani dello spazio non sono solo un riferimento geometrico-descrittivo, sono una parte incarnata dei nostri sistemi corporei. Rappresentano anche il processo evolutivo della gestazione e della nascita: dal distacco dall’utero materno alla coscienza di sè. Vogliamo proporre una comprensione totalmente diversa dei piani, il loro “senso” e “significato” psichico, simbolico e di esperienza vissuta e vivente. Dall’esperienza delle tre dimensioni arriveremo all’esplorazione della quarta dimensione, quella del tempo in cui siamo immersi e che si esprime attraverso il ritmo, i ritmi della nostra fisiologia. 20-21 Dicembre 2014 L’essere embrione Lo zigote è l’essere umano unicellulare. Tutto il progetto del nostro corpo attuale inizia in una cellula. E’ dalle successive suddivisioni che emergono le complessità dei diversi sistemi. Il nostro essere passa dallo stato minerale, allo stato vegetale, fino a quello animale, per poi differenziarsi ulteriormente. L’embriologo tedesco Erich Blechschmidt ha dimostrato che l’evoluzione morfologica embrionale è organizzata da campi di forze biodinamiche e non primariamente dai geni. L’esperienza che va dal concepimento all’impianto, le prime tre settimane della crescita e differenziazione embrionale sono stati del nostro essere che possiamo rievocare e sperimentare. Questo ci porta al riconoscimento, nel contatto di quelle forze biodinamiche che tutt’ora agiscono nel nostro organismo. Ricordare il tuo embrione permette di sintonizzarci con quelle forze che esprimo il principio di Salute. 28 Febbraio 1 Marzo 2015 Inspirazione ed espirazione primarie Lo stesso principio che governa la respirazione polmonare (secondaria), è un principio universale: espansione e contrazione, flessione ed estensione, anabolismo e catabolismo, apertura e chiusura, yin e gang, il moto d’onda. Due fasi, due modalità relazionali, due stati del sistema nervoso autonomo. Tra le due fasi c’è uno stato di quiete. La quiete stessa che è all’origine del movimento come il buio alla luce e il silenzio alla musica. Ascoltare e fare esperienza della Respirazione Primaria attraverso le specifiche modalità del contatto craniosacrale: attenzione efferente, intenzione neutrale, quiete interiore. a cura di Paolo Maderu Pincione partecipai al mio primo corso craniosacrale a Poona (India), nel ‘94. Insegnavano Bhadrena Tschumi e Nirvesha. Co-fondai l’Istituto Upledger in Italia, ne uscii quasi subito per costituire nel 1998 l’Istituto per le Terapie CranioSacrali, ITCS, e poi l’associazione professionale del Craniosacrale in Italia, oggi ACSI. In 15 anni di esperienza di insegnamento e di aggiornamento personale in vari campi che vanno dal lavoro somatico, osteopatico, bioenergetico, prenatale e neonatale, posso dire che l’approccio craniosacrale si è molto evoluto. Questi incontri che propongo ne sono una testimonianza. Mi occupo anche di informazione e diffusione culturale, editoriale, attraverso pubblicazione di libri, siti e social. www.craniosacrale.it www.anatomytrains.it www.embrio.it facebook-craniosacrale e -ilcraniosacrale www.studianatomia.it presso Krima Pilates Studio via genova 70 Catanzaro Lido info line: 329 3214139 lavilla.cristina@gmail.com www.osteopatiacraniosacrale.com www.facebook.com/pages/Krima-Pilates-Studio/

    Continua...
  • Sede EIO Praga

    ENG: In January 2014, the planned opening of the new headquarters of 'EIO Institute in Prague Is organizing jointly with the center Roseta (Czech Republic) to October 2013 the nation's first congress of Osteopathic Medicine. In the coming weeks will be posted all the information on the congress ITA: A Gennaio 2014 è prevista l'apertura della nuova sede dell'Istituto EIO a Praga Ad ottobre 2013 verrà presentato lo staff dell'Istituto che sta organizzando insieme al centro Roseta (Rep.Ceca) il primo congresso nazione di Medicina Osteopatica. A breve verranno pubblicate tutte le informazioni sul congresso

    Continua...
Corsi

Corsi

Affrontare il mondo dell'Osteopatia è un tema sempre più complesso e competitivo; scegliere l’istruzione giusta, utilizzare gli strumenti adeguati ed affidarsi a docenti preparati...

Clinica

Clinica

La salute del paziente è l’obiettivo primario della nostra attività. La Clinica garantisce ai pazienti un’assistenza interdisciplinare finalizzata al ripristino dell'insieme delle funzioni e al reinserimento nella vita sociale e professionale.